Incontro Giovanile “Sottosopra” 2017
aprile 7, 2017
Brooklyn Tabernacle Singers – Italy Tour 2017
aprile 26, 2017
Mostra tutto

Utilizzo fondi 8×1000

OTTOMILA MOTIVI PER COMUNICARE

(come utilizziamo i fondi dell’8×1000 dell’Irpef)

 

Siamo allo start della campagna informativa su quotidiani a tiratura nazionale e locale, per informare i credenti e la cittadinanza italiana, per motivi di trasparenza e per obbligo da parte delle istituzioni governative, sull’utilizzo dei fondi dell’8×1000 dell’Irpef da parte delle Assemblee di Dio in Italia. Tale annuncio è stato stampato a pagina intera dal 26 al 29 aprile sui principali quotidiani italiani a tiratura nazionale come Il Corriere della Sera, La Repubblica, e come annuncio inserito nella pagina in molte testate a diffusione locale, oltre che per due settimane consecutive anche a pagina intera sul periodico L’Espresso (uscita il 7 e il 14 maggio).

Che cosa spinge le Assemblee di Dio in Italia a compiere anche quest’anno questo passo che costituisce, ovviamente, anche un costo nel capitolo delle spese ADI? Lo scopo principale degli annunci stampa non è chiedere denaro, piuttosto dichiarare come è stato utilizzato quanto è stato ricevuto dall’8×1000 dell’Irpef in proporzione alle firme sottoscritte a favore delle Assemblee di Dio in Italia, sottolineando come le somme ricevute siano state interamente utilizzate in opere di assistenza sociale a favore dell’infanzia bisognosa, degli anziani, di quanti sono afflitti da problemi di tossicodipendenza, a favore dei sordi, in aiuti in situazioni di emergenza umanitaria verso tutti e senza discriminazione di religione, lingua e razza.

Siamo chiamati all’adempimento della divulgazione di questi dati sensibili in ottemperanza ai vigenti regolamenti dello Stato Italiano, ma questo viene fatto con gioia e con profonda gratitudine al Signore che, grazie a questi fondi, ci ha permesso di fare molto: le cifre sono disponibili per tutti in modo che nessuno possa esimersi dal dare la gloria a Dio che ci ha dato una ulteriore opportunità a fare del bene. “Così dunque, finché ne abbiamo l’opportunità, facciamo del bene a tutti” (Lettera ai Galati 6:10).

Per tale finalità non sono stati utilizzati fondi provenienti dalle offerte dei membri di chiesa, bensì quote minime percentuali delle somme ricevute dall’8×1000 stesso e destinate, ad obbligo di normativa, all’informazione nazionale attraverso i mezzi di stampa. Tutto questo nasce non solo dal desiderio di rendere sempre più trasparente questa attività filantropica che va avanti da anni grazie alla designazione di quelle somme che provengono dalle scelte dei contribuenti italiani, ma dalla necessità di adempiere le indicazioni governative, da esplicita richiesta di quest’ultime.

E’ dunque possibile collaborare nell’opera di sostegno alle attività sociali delle ADI mediante la firma nell’apposito riquadro della dichiarazione dei redditi, sotto la dicitura “Assemblee di Dio in Italia“.

La comunicazione è reperibile anche sui periodici ADI Risveglio Pentecostale (organo ufficiale delle Assemblee di Dio in Italia) e Cristiani Oggi e, oltre il canale stampa, anche su web sui portali delle testate RCS per una settimana, sul sito istituzionale ADI www.assembleedidio.org e sul portale informativo del Dipartimento Radio Media TV, all’indirizzo www.dmrt.it


Per donare il tuo 8×1000 alle ADI, ricorda di firmare l’apposito riquadro sotto la dicitura “Assemblee di Dio in Italia” della tua dichiarazione dei redditi.