IBI – Prospettive future
novembre 7, 2016
Fiuggi 2016 – Incontro Nazionale Giovanile ADI
novembre 16, 2016
Mostra tutto

IBI – La struttura

Il 62° anno accademico dell’Istituto Biblico Italiano ha ormai avuto inizio, con il culto di dedicazione della nuova struttura, avvenuto venerdì 30 settembre 2016.

E allora diamo un rapido sguardo alla struttura: la nuova sede dell’IBI è locata in via Cervicione, 46 a Nettuno, in provincia di Roma, un totale di 22 stanze, 9 locali e servizi, 4 strutture per attività pratica, su una superfice complessiva di 68.000 metri quadri.

Sul terreno sorgono già diversi edifici, utilizzati come uffici, alloggi per gli studenti, alloggi pastorali e per gli insegnanti, sala mensa, biblioteca, aule didattiche, e locali di servizio per le attività pratiche e di formazione; insomma tutto quello che serve per una formazione biblica davvero completa.

La struttura, un ex agriturismo, precedentemente utilizzata nel passato a scopi turistico-ricreativi, era già conosciuta, con altro nome, avendo svolto la propria attività ricettiva per molti anni. Ma oggi: attività e finalità sono stati totalmente trasformati, dando alla struttura un fine prestigioso, quello di essere luogo di formazione del carattere cristiano… ovvero l’Istituto Biblico Italiano delle Assemblee di Dio in Italia.

Vi sono ulteriori spazi, che nel precedente utilizzo erano destinati ad attività ludiche e sportive, che nel prossimo futuro verranno riqualificate e riadattate per gli obiettivi formativi dell’Istituto.

Dopo gli importanti lavori di manutenzione e riordino del complesso, avvenuti durante i mesi estivi, anche gli studenti stanno collaborando nella sistemazione e nell’arredamento degli ampi locali, avendo anche modo di svolgere anche attività prettamente pratiche nei circa sette ettari terrendo che circondano la struttura.

Grazie agli ampi spazi presenti nell’Istituto, quest’anno il numero degli studenti ammessi ai corsi è stato ampliato, arrivando ad accogliere, già nell’anno accademico 2016/2017, circa 60 studenti.

Camere capienti, un grande cucina e sala mensa, e spazi di servizio adeguatamente dimensionati, per rispondere alle necessità di un utilizzo sempre più intensivo ed ampio. Saranno i luoghi che, da ora in poi, vedranno lo svolgersi di attività spirituali, lezioni e studi approfonditi delle Sacre Scritture: la Bibbia, la quale rimarrà ancora l’unico libro di testo.